Home Primanews TRAPIANTI, PIEMONTE LEADER IN ITALIA, DA FUORI REGIONE 50%. ICARDI, RISULTATO STRAORDINARIO

TRAPIANTI, PIEMONTE LEADER IN ITALIA, DA FUORI REGIONE 50%. ICARDI, RISULTATO STRAORDINARIO

Per la prima volta al mondo alle Molinette della Città della Salute di Torino è stato trapiantato un rene al posto della milza. La tecnica, innovativa e rivoluzionaria, è stata utilizzata su una bimba di 6 anni in dialisi dalla nascita per una rara anomalia dello sviluppo del rene, associata a una malformazione dei vasi sanguigni e addominali. ANSA/UFFICIO STAMPA OSPEDALE MOLINETTE TORINO +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

“La Città della Salute di Torino è al primo posto, in Italia, per trapianti. Un risultato straordinario per un settore che tiene alta la bandiera del Piemonte in questo campo”. Così l’assessore regionale alla Sanità, Luigi Icardi, presentando i dati 2019, illustrati con il direttore del Centro regionale trapianti Antonio Amoroso, il coordinatore regionale Donazioni e prelievi di organi e tessuti Anna Guermani, e il direttore generale della Città della Salute, Silvio Falco.
ß ß Nel 2019 in Piemonte sono stati eseguiti 435 trapianti, 59 all’ospedale di Novara, gli altri a Torino. Quelli di rene sono stati 232, 148 di fegato, 25 di cuore, 23 di polmone e 6 di pancreas. Ciò che distingue Torino, hanno rimarcato, è la complessità degli interventi, con i cosiddetti trapianti combinati, dei quali è un esempio il trapianto multiplo di fegato, polmone e pancreas fatto in ottobre alla Città della Salute. Il settore è trainante per la Sanità piemontese, con oltre il 50% dei pazienti arrivati da altre Regioni.

CONDIVIDI