Home Primanews TORINO: MULTE PER ALCOL DA ASPORTO

TORINO: MULTE PER ALCOL DA ASPORTO

Ogni fine settimana il lavoro dei vigili, nelle vie della movida torinese, è intenso soprattutto a seguito delle nuove norme sulla somministrazione di bevande alcoliche volute dalla giunta Appendino. Si conta che ogni week end vengano accertati almeno 10 comportamenti non corretti nelle zone in cui è stato introdotto il divieto di vendere alcol da asporto dalle 21 fino alle 6 della mattina. Un dato che, secondo il comandante della Polizia Municipale Emiliano Bezzon, è piuttosto confortante e testimonia il generale rispetto delle nuove norme. Nelle serate del venerdì e sabato sono tre o quattro gli agenti impiegati per monitorare le aree calde di piazza Vittorio, Vanchiglia e San Salvario. Si tratta di agenti che operano in borghese. Nel caso in cui sorprendano qualcuno che gira con la bottiglia in strada si cerca di risalire al venditore e si procede con una sanzione amministrativa per il locale.

Intanto già negli scorsi mesi di marzo e aprile i civich hanno accertato ripetute violazioni da parte di sette esercizi commerciali nelle aree di piazza Vittorio e Vanchiglia: i casi sono già stati segnalati alla Prefettura che nei prossimi giorni provvederà alla loro chiusura temporanea. Due di questi locali hanno venduto alcolici dopo la mezzanotte contrariamente a quanto previsto dalla norma nazionale, gli altri tre hanno venduto alcol a ragazzi minorenni. Al momento le zone in cui sono applicati i nuovi divieti è circoscritta ma si sta valutando la possibilità di ampliarle così come richiesto dalle Circoscrizioni nei mesi scorsi. A questo punto però bisognerà provvedere anche ad un potenziamento del personale addetto alla vigilanza in modo che i controlli possano essere incisivi e capillari su tutto il territorio cittadino.

CONDIVIDI