Home Primanews LA BOMBA DI VIA NIZZA NON FERMA IL RADUNO DEI BABBI NATALE,...

LA BOMBA DI VIA NIZZA NON FERMA IL RADUNO DEI BABBI NATALE, IL1 DICEMBRE CI SARA’ LA RACCOLTA DEI BABBI NATALE CON LA FONDAZIONE FORMA PER I FONDI PER IL REGINA MARGHERITA

Raduno di ventimila Babbi Natale all'ospedale infantile Regina Margherita, Torino, 4 dicembre 2016. ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

La bomba di via Nizza  non ferma il raduno dei Babbi Natale. Nel pomeriggio la polizia municipale chiarirà gli ultimi dettagli ma  il 1 dicembre in piazza Polonia ci sarà la raccolta dei Babbi Natale con la quale la Fondazione Forma raccoglie fondi per il Regina Margherita. Quest’anno il progetto è ancora più ambizioso, la ristritturazione del reparto di nefrologia, centro trapianti e gastroenterologia. Tutti i vestiti da Babbo Natale sono stati venduti, 18 mila. Esaurite sono anche le 5mila borracce con il  logo Forma. Lo scorso anno i Babbi solidali erano stati ventimila. La marcia, a cui parteciperanno anche le biciclette che partono da via Lagrange potrebbero passare per corso Massimo o in alternativa  fra i viali del Valentino. Se le condizioni atomosferiche lo permetteranno, quest’anno ci saranno anche le canoe. Al raduno hanno già dato la loro adesione la sindaca Appendino e il presidente della Regione Cirio. Presenta la Iena Jacopo Morini.

CONDIVIDI